QDN1 (A) - Matti della notte (RUN & WALK)

DATI
Lunghezza: 9.4 Km - Km sforzo: 9.7 Kmsf - Salita: 30 m - Discesa: 30 m - Dislivello totale: 60 m - Altitudine minima: 38 m slm - Altitudine massima: 42 m slm

Difficoltà:
Cammino: Alta Corsa: Alta
Accessibilità
Disabili (carrozzina): Non accessibile
Bimbi (passeggino): Non accessibile
Famiglie: Sconsigliato
Anziani: Sconsigliato
Cani: Sconsigliato
kg
Questo percorso corrisponde a...
Tempo percorrenza
-
ore
Calorie consumate
-
Kcal
Risparmio
-
Vita in più
-
ore

Visualizza tabella degli alimenti

Quelli della notte è un appuntamento con cadenza settimanale (per info su date aggiornamenti su Facebook "qualli della notte" o via WhatsApp 3493682938) dalla piazza di San Giovanni di Casarsa con partenza alle 20.45 (per chi cammina) o alle 21.15 (per chi corre) con arrivo per tutti alle 22.00 (per foto-finish). L'evento nasce con moto spontaneo, da persone che si sono trovate per caso a correre o camminare insieme ed hanno condiviso con altri la loro voglia di movimento. Esso vuole promuovere lo sport non come competizione, ma come mezzo di promozione della salute. La partecipazione è libera e gratuita: non esiste un'organizzazione e la responsabilità delle caviglie e delle articolazioni è di ogni partecipante. Se hai dubbi sul tuo stato di salute o se praticare un'attività di intensità moderata possa essere per te rischioso, prima di partecipare consulta un medico di tua fiducia. I percorsi per il bagnato sono su asfalto e strade sterrate: è utile avere pila o lampada frontale ed eventualmente un fischietto.

MATTI DELLA NOTTE (CORSA) - Distanza 9,4km - Velocità 4'47"/km (12,5kmh) - Ecco il percorso per gli sportivi estremi, che vogliono sttafare anche di notte: attenzione a non finire nelle olle risorgive o ed inciampare su qualche radice per la troppa velocità! CHI NON DIVENTA PAZZO, NON E' NORMALE

MATTI DELLA NOTTE (CAMMINATA) - Distanza 9,4km - Velocità 8'00"/km (7,5kmh) - Un percorso per gli ama la camminata spinta o per chi è quasi pronto per iniziare a correre. CHI NON DIVENTA PAZZO, NON E' NORMALE

Percorso: dalla piazza imbocca la strada che sta di fronte (via Runcis) fino al passaggio a livello, subito dopo il quale gira a destra lungo via Isonzo, che percorrerai fino all'incrocio con via Sile, dove girerai prima a destra quindi subito dopo una decina di metri a sinistra lungo via Boschetto, che dopo 450 metri diviene sterrata e dopo altri 400 metri giunge presso il ponticello sul Lin. Subito dopo il ponte gira a sinistra costeggiando ininterrottamente la sponda della roggia che dopo 550 metri confluisce nella Polisuta: prosegui altri 550 metri lasciando a sinistra due ponti sulla roggia (da non attraversare!). Dopo il secondo ponte vi è un breve tratto di sterrato che si discosta a destra della Polisuta, quindi il percorso riguadagna sempre la sponda della roggia fino ad arrivare nei pressi dell'area naturale, individuabile quando troverai sulla sinistra un prato stabile. Un trentina di metri dopo il prato individua a sinistra una strada sterrata che si inoltra nel piccolo bosco. Qui presta attenzione a seguire le frecce gialle del percorso naturalistico degli Amici della Montagna, che troverai a sinistra dopo una quarantina di metri e che ti faranno compiere un bell'anello tra le olle della cosiddetta "torbiera" (attenzione a non inciampare sulle radici): una volta terminato l'anello segui la traccia della strada sterrata che ti conduce a fianco della ferrovia fino a giungere al sottopasso, che valicherai andando a sinistra per giungere al molino di Casarsa, quindi ad immetterti sull’asfalto di via Vittorio Veneto procedendo per 500 metri fino ad individuare il sottopasso della stazione dei treni che ti condurrà su via del Fante, : all'uscita del sottopasso dirigiti a destra sul marciapiede al centro del parcheggio, alla fine del quale troverai un passaggio tra le case che conduce fino a sotto il cavalcavia a ridosso dei binari: prosegui lungo la traccia che costeggia a destra la liena ferroviaria fino a sbucare sulla strada nei pressi del passaggio a livello: seguila in direzione della piazza, fino a quando giunto nei pressi della curva tra via Plebiscito e Rimembranze, segui a sinsitra quest'ultima fino a giungere alla Coop (piazzale Bernini), dove andrai a destra in direzione del centro sportivo: appena valicato il cancello di ingresso troverai a sinistra la traccia del “percorso vita” che seguirai circumnavigando il campo sportivo e costeggiando la roggia Mussa, fino all’uscita nei pressi del magazzino comunale su via Mantegna. Passato anche questo cancello tieniti a sinistra passando lungo la sponda della roggia Mussa fino ad incontrare il ponticello che valicherai immettendoti su via Monte Grappa. Proprio difronte all’uscita dal ponte imbocca via Zuccheri e segui la ciclabile che ti conduce nei pressi dell’asilo su via Zorutti: all’incrocio con via Versutta vai a sinistra per 150 metri fino ad individuare sulla destra una stradina su cui ti immetterai, continuando per  la strada sterrata per 350metri, per poi girare a destra, quindi ancora a destra (per un altro centinaio di metri) per immetterti su via Zorutti fino a raggiungere nei pressi di un'aiuola attrezzata un breve tratto di pista ciclabile su cui ti immetterai andando a sinsitra in direzione della SS Val d'Arzino (via Villa), che valicherai con attenzione portandoti di poco a sinistra fino ad immetetrrti su via Tofane. DOpo 200 metri valicherai il passaggio a livello, dopo il quale andrai a destra su via Sabotino, fino a giungere al pozzo di via Runcis: gira a destra e segui il profilo del campanile per giungere alla piazza